Chi sono

“I comunicatori devono essere persone in grado di far
comprendere un problema in 10 minuti e con 8 slide,
invece che in giorni e con decine di documenti”


Cosa fa un esperto in comunicazione e marketing come me? Questo spazio ibrido cerca di spiegarlo.

In Italia non c’è cultura di marketing: tra la produzione e la vendita c’è un buco che è difficile da colmare. Si pensa che tutti, con un po’ di buona volontà e buon senso, siano in grado di realizzare un sito Web, analizzare i punti di forza e debolezza di un’impresa, definire il pricing dei prodotti, creare una newsletter aziendale, gestire i rapporti con i potenziali clienti e molte altre cose. Ma se c’è un problema: senza bacchette magiche, si possono usare solo esperienza e competenze e quelle le ha solo un professionista specializzato. Il buon senso è necessario ma non sufficiente.

Da Novembre 2011 sono Responsabile Marketing e Comunicazione di un’azienda, X DataNet, per cui il mio lavoro è cercare di spiegare ai miei capi cosa posso fare per loro. Tuttavia, avendo lavorato come consulente, direttore di agenzia di comunicazione e libero professionista per 9 anni, un consiglio non si nega a nessuno. Se non siete concorrenti, ovviamente.

Sono nato a Mestre (Venezia), ho lavorato a Milano e Bologna, ora il fulcro della mia vita personale e professionale è a Mirandola (Modena). Ho un blog (Libero non professionista), ho scritto il libro “Promuoversi mediante Internet” (#pmilibro su Twitter), sono sui principali Social Network (Facebook, Twitter e Google+ in particolare), ho il mio curriculum vitae su LinkedIn e i principali progetti che ho seguito li trovi su Slideshare. Tutto alla luce del sole.

Se vuoi di più, digita il mio nome su Google: lì c’è quasi tutto su di me. E Google non mente.

2 thoughts on “Chi sono

  1. Ciao Riccardo,
    ho letto il tuo libro e complimenti, sei davvero molto chiaro. Mi hai aiutata a sistemare i contenuti del mio sito!
    Ora vorrei chiederti: sto valutando di rivolgermi a un consulente di webmarketing, quali sono alcune cose che da profana dovrei sapere per capire se c’è della sostanza o no? Al di là del modo di fare, delle referenze intendo. C’è qualche trucco che può aiutare a non prendere cantonate?
    Grazie!
    Natalia

    1. Ciao Natalia, grazie intanto per i complimenti. Per i consigli su come non prendere cantonate, non ci sono regole sempre valide purtroppo. Quello che mi sento di dirti è: quello che ti propongono deve esserti chiaro (se ti sparano paroloni o termini gergali, fatteli spiegare per bene), deve esserci un progetto che rifletta esattamente le tue necessità e fidati del tuo istinto, se qualcosa non ti torna c’è un motivo. Se mi dici quali sono i tuoi obiettivi, ti posso dare qualche consiglio su gente valida (questi, ad esempio, lo sono: http://digitalupdate.it/). Ti posso però dire che hai un sito fatto molto bene (se c’è il mio contributo, ne sono lusingato), se inizi già con l’organizzare qualche campagna di direct marketing (newsletter), ci dai dentro con Twitter e con LinkedIn, male non fa. In bocca al lupo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...